Etiopia – Gli Oromo

oromo-11Appena fuori Addis Abeba, sugli altopiani che si estendono oltre la capitale dell’Etiopia, si è già in territorio Oromo.

Sulla bandiera di questo popolo vi è un enorme sicomoro, l’albero della pace, sotto l’ombra del quale si prendono le decisioni più importanti durante le riunioni dei villaggi. Continua a leggere

Pubblicato in Africa, Etiopia | Contrassegnato | Lascia un commento

Etiopia – i Dorze

dorze-03Raggiungiamo i villaggi Dorze a Chencha, località sulle alture dei monti Guge a circa 3.200 metri di altezza, nei dintorni di Arba Minch.

I boschi di conifere sono fitti e la nebbia avvolge l’intero paesaggio. Lungo la strada sterrata di montagna incontriamo moltissime donne che portano enormi ceste sulle spalle cariche di legna, foraggio per gli animali, frutta, acqua e qualsiasi altro bene necessario alla sopravvivenza, arrancando con le loro calzature di fortuna sporche di fango su queste salite impervie, piegate sotto il peso della loro fatica. Continua a leggere

Pubblicato in Africa, Etiopia | Contrassegnato | Lascia un commento

Etiopia – Gli Erbore

erbore-01Questo è un popolo fiero che non supera i 4.000 individui: nel loro territorio l’acqua, elemento prezioso per le colture, abbonda e riescono a coltivare mais e sorgo in quantità rilevanti, barattando parte del raccolto con caffè, bestiame e tabacco.

Il villaggio è piccolo. Le capanne, tutte realizzate solamente con l’utilizzo delle canne, sono edificate in semicerchio intorno al “nab” (così si chiama la parte centrale del villaggio) e sono rivolte con l’apertura verso il luogo di provenienza del clan originario di ogni singola famiglia. Continua a leggere

Pubblicato in Africa, Etiopia | Contrassegnato | Lascia un commento

Etiopia – Gli Hamer e la cerimonia del salto dei tori (Uklì Bulà)

hamer-cerimonia-092Ci rechiamo nel villaggio Hamer di Turmi alle 7,30 del mattino: in giornata si effettuerà la cerimonia del salto dei tori (pratica in uso anche presso le etnie Banna e Bashada), un rito di iniziazione lungo e complesso. I preparativi sono già a buon punto: nei pressi delle loro capanne di fango e paglia le donne si sistemano reciprocamente l’acconciatura dei capelli intrecciando sottili treccine (dal nome “goscha”) che spalmano con burro, resina, polvere di ferro e argilla rossa. Spesso, soprattutto le più anziane, ornano i capelli con piume di uccelli rapaci (“sillè”) o con fiori dai colori accesi (“puma”). Continua a leggere

Pubblicato in Africa, Etiopia | Contrassegnato | Lascia un commento

Etiopia – gli Hamer

hamer-16Gli Hamer vivono coltivando sorgo, grano, orzo, frumento, luppolo, miglio, tabacco, cotone ed ortaggi. Allevano mucche, buoi, capre e galline. Il miele, che raccolgono due volte l’anno, è un alimento fondamentale nella loro dieta.
Sono famosi per le loro acconciature particolari: le donne spalmano sulle loro minuscole treccine di colore rame (chiamate Goscha) una mistura di burro, polvere di ferro, resina ed argilla rossa in segno di prosperità e benessere. Continua a leggere

Pubblicato in Africa, Etiopia | Contrassegnato , | Lascia un commento

Etiopia – i Karo

karo-43Un tempo i Karo dominavano entrambe le sponde del fiume Omo, ma le guerre con i Nyangatom (loro avversari storici) li hanno confinati sulla sponda orientale. La tribù dei Nyangatom, seminomadi della regione sud occidentale dell’Etiopia, è stata la prima a possedere i Kalashnikov, acquistandoli da commercianti del Sudan. Nel periodo compreso tra il 1980 ed il 1990, nell’indifferenza totale del governo etiope, hanno condotto assalti sanguinosi alle tribù vicine, come i Karo, ampliando i loro territori e generando terrore tra le etnie che usavano ancora le lance e gli archi come unici mezzi di difesa. Continua a leggere

Pubblicato in Africa, Etiopia | Contrassegnato , | Lascia un commento

Etiopia settembre 2010 – Introduzione

etiopia-07Il compito, o la missione, di un fotografo che intenda documentare attraverso le immagini ciò che altri conosceranno mediante i suoi occhi e la sua esperienza vissuta, è di trasferire le emozioni e le testimonianze all’interno del suo apparecchio fotografico, come se non fosse lui il protagonista, ma la sua fotocamera. Per far questo deve immergersi nella realtà che vive in quel momento, dimenticando le proprie esperienze, i propri ritmi, i propri pregiudizi. Non deve giudicare, piuttosto deve sforzarsi di comprendere. Continua a leggere

Pubblicato in Africa, Etiopia | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Etiopia Settembre 2010 – Premessa – Bassa Valle dell’Omo

igp-2-5989-30x30Il paesaggio che attraversiamo in fuoristrada è molto vario: si passa dall’affascinante Rift Valley, alle aride savane dell’estremo sud, alle foreste fluviali che si affacciano sul fiume Omo e sul Parco Nazionale del Mago.

L’immenso fiume Omo si sviluppa lungo quasi 1.000 chilometri, nascendo dalla regione a sud ovest di Addis Abeba per raggiungere il Kenya, dove alimenta il famoso lago Turkana (soprannominato il “Mare di giada”), il più grande lago desertico al mondo. Continua a leggere

Pubblicato in Africa, Etiopia | Contrassegnato | Lascia un commento

Le Komà, il popolo dimenticato dal tempo

Camerun 2010
U

na delle ultime tribù animiste e pagane che vive sui monti Alantika nella regione del Camerun settentrionale abitata per lo più da popoli convertiti al Corano. Alantika infatti significa Terra dimenticata da Allah “.
Nel XVII secolo i Komà abbandonarono le ricche pianure del nord per sfuggire alle persecuzioni degli schiavisti mussulmani, rifugiandosi su questi monti inospitali, al confine con la Nigeria, in un paesaggio lunare composto da rocce granitiche sparse in ciclopiche composizioni secondo il capriccio della natura più selvaggia. Continua a leggere

Pubblicato in Africa, Camerun | Contrassegnato , , | 2 commenti